Home / Storie da Termini / Il primo ballerino di Piazza Navona: Dani il brasiliano

Il primo ballerino di Piazza Navona: Dani il brasiliano

Dani è un ballerino brasiliano, ed è venuto a Roma per la prima volta nel 1974. Ci incontriamo per caso sul tram, e subito è chiaro che ha una storia da raccontare. “Alla mia età, mi sento come un bambino, ho sempre voglia di ballare e divertirmi”, racconta Dani, che ora abita in Portogallo, ma che a Roma ha lasciato il cuore. Qui ha conosciuto i grandi del cinema quando questo era un’industria che mieteva successi commerciali anche oltreoceano: Fellini, Visconti, Pasolini… (e su quest’ultimo ci sarà un ulteriore video in cui Dani parla del suo casting per “Salò”). 

“Sono stato il primo ballerino di strada a piazza Navona”, racconta Dani, non avevo soldi, ma mi sentivo una star, così mi son levato il cappello e ho iniziato a danzare, convinto di essere un figlio degli dei. “Non era facile per uno straniero, e pure gay, la gente mi diceva che ero pazzo.. ma io li guardavo e replicavo ‘pazzi siete voi, che non sapete fare nulla’”. 

A Roma è venuto questa volta per cercare dei vecchi amici, e il suo hotel è proprio a due passi da Termini, di cui ricorda il look degli anni ’70, ma soprattutto ricorda gli italiani di allora, per i quali uno straniero – e appunto pure gay – era inaccettabile come star, e quindi non potendo sfondare nel cinema, trasformò la strada – Piazza Navona – nel suo palcoscenico.

video: Fran Atopos

 

Check Also

Preoccupata per il mio futuro a Roma

“Ho un po’ di timore per il mio futuro qui a Roma”, ci confida Alina, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *