Home / Storie da Termini / Era venuto a morire a Roma.. ed è sopravvissuto

Era venuto a morire a Roma.. ed è sopravvissuto

E’ una storia di fede e vita intensa, quella di Giovanni. Segue il testo della nostra collaboratrice Chiara Baldani, che ce l’ha fatto conoscere.

Giovanni è puntuale, anzi è spesso in anticipo. Anche questa volta. È seduto sul marciapiede al sole, e fuma una sigaretta. Giovanni non ha vergogna di raccontarsi alla telecamera e il suo nome non è di fantasia.

Lui è un turbine di emozioni incastonate nelle sue rughe, ognuna di loro ha la propria storia e la sua storia ha dell’ordinario incredibile che si trova a Termini. La vita di Giovanni è stata una vita come tante, scandita dagli impegni familiari e dal lavoro che ad un certo punto però ha subito una brusca virata. Ha perso tutto e ha vissuto per strada. Si è sentito umiliato e abbandonato dalle istituzioni. Ma poi ha trovato la pace.

Giovanni oggi è un esempio da seguire e la sua profondità spacca anche l’obiettivo della telecamera. E’ una storia fortunata, molti non trovano il suo stesso riscatto.

Dati alla mano segnalano che solo la Capitale accoglie il 15,2% dei senza dimora in Italia. sono stranieri (60%), italiani (40%), donne (15%), con un’età media di 45 anni. Vivono soli nel 70% dei casi e frequentano sempre più regolarmente strutture mensa e dormitorio.

Check Also

Cosa amo, e cosa non mi piace di Roma

Miguel è spagnolo e lavora alla Reale Accademia di Spagna come storico dell’arte e curatore. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *