Home / Tag Archives: termini (page 3)

Tag Archives: termini

La valigia nera

Iniziava così la mia solita giornata di lavoro alla stazione Termini, tra il puzzo di asfalto rovente e il piscio di qualche vagabondo che defluiva sulla strada come la lacrima di uno sconosciuto. In principio mi posizionavo all’entrata, davanti allo sciame di taxi che ronzava impazzito: il sole era allo …

Read More »

Sofia Loren

– Uè Uè Sofia Lorèn, fermati! T’aggia chierere ‘na cosa -Ma chi? Io? Sofia Lorèn? – E che ne vedi altre? -No ma infatti, dimmi -Te la fai leggere la mano? Tengo la vista lunga io, ti puoi fidà eh – Eh eh mo, ma si napolitan tu? -E mo …

Read More »

Libri gratis a Termini

Monica salva i libri e dona loro nuova vita. “Avrei bisogno di una sede, uno spazio apposta – ci racconta – La mia casa, il mio librile, è colmo ma non posso fare a meno di continuare a salvare i libri”.

Read More »

Il sonno di Termini

Andiamo sotto al portico ogni sera e dopo che la notte si consuma in un baluginare di luci e… la notte ci consuma sai? Non credere che sia l’ora del riposo. La giornata di noi che stiamo qui, visti e non visti tra la folla, non ha ritmi comuni. Il …

Read More »

Le storie di Termini: la vita di Effe

Effe è stata in questa stazione per troppi anni. Faceva parte di quella schiera di persone che la stazione inghiotte nei meandri dei suoi tunnel, binari e sottopassi. Difficilmente ti lascia andar via quando hai bisogno di lei per sopravvivere. Ed Effe sopravviveva come tanti altri che ogni giorno affollano …

Read More »

Live in Termini: “Town of Saints”

Si chiamano “Town of Saints”, lui è olandese, lei finlandese, e si sono conosciuti in Austria. E quando son venuti a fare questo pezzo per noi, abbiamo pensato di farli suonare per la coppia di giovani nella temporanea cosiddetta “casa social”, un esperimento chiamato “Homepal”.. probabilmente se siete qui invece, volete sapere …

Read More »

25 aprile alla stazione

La festa della liberazione nella stazione – liberi di filmare, di raccontare le storie di umani che passano, che incontriamo ogni giorno tra i binari, i negozi, i palazzi dell’Esquilino, le rovine di un antico palazzo romano.. Termini non significa “termine”, viene da “terme”. Qui generazioni di privilegiati hanno goduto …

Read More »